Calendario
Data: 17/01/2021
Ora: 06:32
« Gennaio 2021 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
Login





 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
 
Servizi
 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti
 
Statistiche
Visite: 21172
 
Sondaggio
Nessun sondaggio attivo in questo momento:
vecchi sondaggi

Attivitą/Intercultura e Italiano L2/Italiano L2/Lingua e Cittadinanza 2009

 Progetto “Lingua e Cittadinanza” promosso dalla Regione Toscana, in convenzione con i comuni di Vernio e Cantagallo (gennaio – giugno 2009)


Il progetto è stato  elaborato in attuazione di accordo di programma tra Ministero della Solidarietà Sociale e Regione Toscana sottoscritto il giorno 11 Dicembre 2007 per lo sviluppo di interventi finalizzati alla diffusione della conoscenza della lingua italiana in favore di cittadini extr
acomunitari adulti regolarmente soggiornanti presenti in Italia.

Il progetto si è sviluppato con la collaborazione delle Amministrazioni Provinciali aderenti e dei Comuni di Cantagallo e Vernio, che da tempo hanno avviato una serie di corsi di formazione linguistica di donne immigrate in un’area montana della provincia di Prato particolarmente disagiata per le condizioni di isolamento del territorio. Collaborano inoltre l’Università per Stranieri di Siena e l’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica. Al progetto hanno collaborato infine i settori dell’Amministrazione Regionale interessati per i profili attinenti all’integrazione sociale delle popolazioni immigrate, all’Istruzione Formazione e Lavoro, allo sviluppo dei sistemi informativi e delle reti telematiche. 
 
Il progetto era basato inizialmente sull’insegnamento dell’italiano L2 di donne migranti residenti nei comuni di Cantagallo, Vaiano e Vernio, per migliorarne l’inserimento socio-lavorativo sul territorio. Si è attivata una fase iniziale di contatto a tappeto di tutte le donne migranti, in età maggiorenne, residenti nei comuni interessati tramite il recapito domiciliare di lettere informative in diverse lingue (italiano, arabo, albanese, francese e inglese) nonché con volantini informativi distribuiti nei luoghi di maggiore frequentazione dei migranti (uffici pubblici, farmacia e ambulatori ASL, scuola, negozi..) sempre nelle suddette lingue.
Per agevolare la partecipazione delle donne ai corsi, sono stati rimborsati i biglietti dell’autobus ed è stato fornito un servizio di baby-sitteraggio, con personale che si è preso cura negli stessi edifici dei bambini delle utenti, impossibilitate per svariate ragioni a lasciarli a casa. I partecipanti con maggiori difficoltà di apprendimento sono stati affiancati da un tutor volontario messo a disposizione dall’ass. Don Lorenzo Milani.
Riguardo alle lezioni e attività online sono stati organizzati vari incontri presso i punti pass di Vaiano e Vernio per mostrare l’utilizzo della piattaforma, sia per le lezioni sincrone che quelle asincrone. Le partecipanti hanno poi utilizzato gli stessi punti pass, o il computer personale o si sono aiutate mettendo a disposizione il proprio computer a chi non lo ha.
 
Obiettivi del progetto
Obiettivi a breve termine:
    1. Garantire una solida formazione linguistica
    2. Offrire una formazione linguistica specialistica nei settori di cittadinanza attiva, cultura e tradizioni per agevolare l‘inserimento sociale dei partecipanti
    3. Offrire una formazione specialistica che permetta di istituire le basi per un loro contatto con il mondo del lavoro (sia che siano già lavoratrici e vogliano cambiare o migliorare la loro condizione, che siano alla loro prima esperienza professionale)
    4. Allargare le vedute e le possibilità in tema di apprendimento grazie alla piattaforma di apprendimento online
Obiettivi a lungo termine:
a.     Dare la possibilità alle partecipanti al progetto di auto-responsabilizzarsi e divenire un punto di riferimento per altre connazionali in difficoltà
b.    Incentivare un effetto moltiplicatore delle conoscenze acquisite verso le altre donne appartenenti alle comunità immigrata
 
 
Metodologia
 
La metodologia si è basata su un metodo eclettico che includesse approcci sia deduttivi che induttivi nonché comunicativi e situazionali. Si sono privilegiati argomenti riconducibili alla vita quotidiana e alle problematiche da essa derivanti: il corso è stato adattato alle esigenze pratiche delle utenti, con l’utilizzo di documenti autentici (articoli di giornale, testi..) ritenuti di interesse delle corsiste, e di indubbia utilità per lo sviluppo di competenze linguistiche, pragmatiche e socio-linguistiche. I partecipanti con maggiori difficoltà di apprendimento sono stati affiancati da un tutor volontario messo a disposizione dall’ass. Don Lorenzo Milani.
Riguardo alla parte online sono stati organizzati vari incontri presso i punti pass di Vaiano e Vernio per mostrare l’utilizzo della piattaforma, sia per le lezioni sincrone che quelle asincrone.
Le partecipanti hanno poi utilizzato gli stessi punti pass, o il computer personale o si sono aiutate mettendo a disposizione il proprio computer a chi non lo ha.
 
 
Risultati
·         Corso A1: 70 ore, 21 partecipanti  (corsi solo su Vaiano) corso solo in aula. ESAME CILS: 5 iscritti e promossi
·         Corso A2: 60 ore di aula, 1 ora su piattaforma indire, 11 partecipanti (corsi su Vaiano e Vernio). ESAME CILS: 5 iscritti e promossi
·         Corso A2: 60 ore di aula, 5 ore su piattaforma indire, 9 partecipanti (corsi su Vaiano e Vernio). ESAME CILS: 8 iscritti e promossi

brochure corso

SCARICA IL MATERIALE NELLA SEZIONE DOWNLOAD


print